Impianto moderno o tradizionale?

Preferisci un impianto tradizionale o moderno?

Tutti noi continuiamo ad utilizzare i tradizionali impianti elettrici delle nostre case. Moltissimi elettrodomestici, che ci rendono la vita più agevole insieme con l’illuminazione elettrica, sono diventati indispensabili. Eppure, il tradizionale impianto elettrico con le sue prese, interruttori e luci è destinato a scomparire in un futuro più o meno prossimo. Gli ultimi due decenni hanno visto molte nuove tecnologie per impianti elettrici entrare nelle nostre case, al fine di superare i limiti dell’impianto tradizionale.

Facciamo un passo indietro…

L’elettricità all’interno della casa non è stata sempre così facile. Non molto tempo fa era normale usare le candele per l’illuminazione e lavare i panni a mano. Storicamente, l’elettricità è una tecnologia relativamente giovane, la gran parte della popolazione ebbe l’elettricità nelle case solo nella prima metà del XX secolo. Gli impianti interni erano costituiti da un punto luce, un interruttore e una presa per ogni locale. Successivamente, l’incremento del numero di apparecchi elettrici ha fatto crescere il numero delle prese, in particolar modo nelle cucine. Più di recente si sono diffuse le nuove tecnologie come la regolazione di intensità, interruttori a tempo e sensori di movimento.

Tuttavia, la struttura di base dell’impianto elettrico è rimasto la stessa, e questo ha portato a svantaggi importanti. La possibilità di modifiche o la flessibilità è inesistente. Non c’è comunicazione tra il tradizionale impianto elettrico e altri sottosistemi all’interno della casa (ad esempio riscaldamento, reti telematiche, sistemi di allarme, audio, aria condizionata).

Ma oggi ci sono modi per fare di meglio.

Il futuro: integrazione e flessibilità

Tecnologie più recenti innalzano gli standard qualitativi degli impianti elettrici. Per le loro possibilità di integrazione, i sottosistemi delle nostre case comunicano tra loro aumentando il livello di comfort grazie ad una maggiore facilità d’uso, migliori possibilità di comunicazione, maggiore sicurezza e minore consumo di energia. La maggiore flessibilità di tali sistemi rende facile fare modifiche e le funzioni di interruttori e pulsanti possono essere modificate tramite software. L’installazione può essere regolata per soddisfare le mutevoli esigenze dei residenti in qualsiasi momento.

Per avere un’idea delle numerose possibilità, leggete la guida “Checklist-Design Guide for Integrated Home Systems” (vedi il link a destra).

La vostra auto e la vostra casa, qual è la differenza?

Non si può vivere in auto, né ci si può spostare con la propria casa. Molto probabilmente abbiamo una tecnologia più integrata in auto che in casa. Per citare solo alcuni esempi, basta pensare ai tergicristalli che si accendono automaticamente non appena inizia a piovere, ai fari che si accendono automaticamente quando fa buio o alla luce nell’abitacolo che si accende quando si spegne il motore e si spegne scendendo dalla macchina, bloccando contemporaneamente la porta.

Le auto di ultima generazione dispongono quasi certamente di un computer di bordo che permette di consultare tutti i tipi di informazioni (ad esempio, il consumo medio o istantaneo, autonomia prima di un successivo rifornimento). Probabilmente non si può più fare a meno del cruise control, alzacristalli elettrici, porte automatiche, GPS, audio, controllo del clima e vari altri comfort. Tutti sono ampiamente disponibili, perché rendono la permanenza in auto molto più facile.

Stranamente, il nostro modo di pensare è molto più conservatore quando si tratta della casa. Prese e luci continuano ad esserci nella maggior parte dei casi ma abbiamo dovuto adottare la TV digitale: non avevamo scelta, la TV analogica non esiste più.

Tuttavia oggi utilizziamo smartphone con le loro infinite applicazioni che apriamo ogni giorno ma utilizzare un telecomando o un app per accendere le luci nel nostro salotto dal divano è invece ancora quasi fantascienza.

Qual è la differenza tra la vostra casa e la vostra auto? Costruendo una nuova casa o ristrutturando quella attuale è giunto il momento di innovare e non semplicemente rifare l’impianto elettrico. Parlane con il tuo installatore.

Oltre ai pannelli touch specifici, possono essere utilizzati pulsanti tradizionali per azionare il vostra impianto elettrico intelligente e moderno e i sottosistemi collegati. (Foto: TELETASK)