La tua elettricità è sicura

La tua elettricità  è sicura?

Due pericoli comuni connessi con l’utilizzo dell’energia elettrica sono l’incendio e l’elettrocuzione (comunemente si dice: “prendere la scossa”): entrambi possono avere conseguenze serie e a volte letali. Qual è il nostro livello di sicurezza?

Le apparecchiature collegate all’impianto elettrico sono, di base, sicure; in Europa devono rispettare certi parametri di sicurezza e devono essere contrassegnate con il marchio CE. Tuttavia l’utilizzo che ne facciamo è nostra responsabilità: è qui che nasce il rischio che le cose vadano storte. Proviamo a pensare a come siamo soliti utilizzare le comuni apparecchiature.

Le prese di corrente

In teoria, una presa di corrente deve essere usata per collegare un solo apparecchio. In pratica, quando non ci sono abbastanza prese disponibili, vengono spesso usate delle prese multiple. Questo consente che due o tre apparecchi siano collegati alla stessa presa.

Il passaggio di corrente produce nel filo elettrico, per via della sua resistenza elettrica, un aumento di temperatura che normalmente non produce alcun rischio. Alcuni però arrivano a collegare più prese multiple fra loro alimentando così molti apparecchi con una sola stessa presa: nel tratto di filo e nella presa di corrente che alimentano l’insieme di tutti gli apparecchi collegati, passerà un grande quantità di corrente e un aumento corrispondente di temperatura. Questo genera, ovviamente, il pericolo di incendio: una presa “sovraccaricata” da tutte le multiple spesso inizia ad annerirsi: il passo successivo potrebbe essere un pericoloso incendio in tutta la casa. E se succedesse mentre uno sta dormendo?

Una presa multipla con prolunghe

Lo stesso succede per le prolunghe, con o senza una presa multipla. La capacità massima è indicata sulle estremità della prolunga, superare questo limite crea una situazione di pericolo. Le singole prese e le prolunghe possono sovraccaricarsi a causa di una capacità superiore, che conduce ancora al rischio di incendio.

Inoltre, nascondere le prolunghe sotto tappeti o altri materiali infiammabili è sempre da evitare: ogni cavo ha una sua resistenza che crea una certa quantità di calore limitata, che deve essere rilasciata nell’ambiente circostante. Quando viene nascosto, il dissipamento del calore viene  ostacolato.

La risposta a questo problema è di assicurarsi che ci sia una ampia quantità di prese di corrente nel proprio impianto elettrico. Questo evita il pericolo di prolunghe e di prese multiple surriscaldate.

L’illuminazione

In pratica, l’illuminazione è installata da chi abita nella casa. È importante assicurarsi che i collegamenti siano corretti e sicuri. Connettori sicuri sono disponibili nei negozi. Un inquilino saggio si assicura che il collegamento tra l’installazione fissa (il filo che esce dal soffitto o dal muro) e l’apparecchio illuminante da fissare sia eseguita nel modo corretto. Nel caso in cui l’apparecchio illuminante contenga parti metalliche, avrà sicuramente una messa a terra; in questo caso anche il collegamento della messa a terra deve essere eseguito correttamente in modo da prevenire l’elettrocuzione.


I cavi

I cavi delle apparecchiature allentati sono soggetti a rischio di usura. Il risultato può essere una rottura nel collegamento interno dei cavi, che può portare ad un cattivo contatto. Se ci si accorge che è successa una cosa simile, è necessario sostituire immediatamente il cavo, meglio se da un riparatore qualificato. Un cattivo contatto può causare un incendio.

Quando l’esterno di un cavo è danneggiato o consumato, la protezione di isolamento contro l’elettrocuzione non sarà più efficace. Anche in questo caso si  dovrà cambiare il cavo.

Fai da te: si o no?

Tutti tendiamo a pensare di essere bravi automobilisti. Allo stesso modo, molte persone pensano di essere buoni elettricisti. È per questo che molti lavori elettrici domestici finiscono per essere un’attività fai da te. Ciononostante il nostro consiglio è: Non Fare Da Sè. Lavorare con componenti elettrici è troppo pericoloso per lasciare che venga fatto da dilettanti o inesperti. Si deve contattare un elettricista certificato per risolvere il problema. Sarà più costoso, ma in cambio si ha la garanzia della sicurezza.