Biologia – Il rame per la vita

Biologia – Il rame per la vita (11-14 anni)

1. Introduzione

Il rame è uno dei pochi elementi essenziali per la vita, poichè è parte di molte molecole biologiche: per esempio alcuni enzimi coinvolti nella respirazione contengono rame.

Il rame è un metallo naturalmente amico dell’igiene, perchè aiuta a combattere i germi come l’E-coli, l’ MRSA e la legionella. Questa proprietà è importante in applicazioni come la preparazione dei cibi, gli ospedali, le maniglie e i tubi dell’acqua.

In questa sezione, impareremo quanto il rame sia essenziale per la vita e come può essere usato per eliminare i germi pericolosi.

2. Essenziale per la vita

Il rame è essenziale per il funzionamento corretto del nostro corpo. E’ un micronutriente, cioè una sostanza che si trova in quantità molto piccole, ma vitali per il nostro corpo.
Il rame si trova negli enzimi, che sono le molecole biologiche che aumentano la velocità delle reazioni chimiche. E’ anche molto importante per la vita degli animali.

Rame,… a bug’s life! 

Il rame ha una funzione biologica importante in animali come lumache, aragoste e ragni: fa parte del loro sangue blu!

I vertebrati (tra cui noi umani) hanno il sangue di colore rosso: questo è dovuto ad una speciale molecola chiamata emoglobina, che si trova nei globuli rossi. L’emoglobina porta l’ossigeno in tutto il corpo e il suo elemento chiave è il ferro.

Invece alcuni inverterbrati, per trasporare l’ossigeno, si affidano ad una molecola chiamata emocianina, contenente rame: infatti lumache, aragoste e ragni, hanno il sangue di colore blu (chiamato più correttamente emolinfa): il colore deriva dal fatto che la emocianina è blu ed è disciolta direttamente nel sangue invece di essere contenuta nelle cellule del sangue.

Le piante

Piante e raccolti, come il grano, hanno bisogno di una piccola quantità di sangue per la loro crescita. Possiamo dire che è un microelemento della loro dieta! Le loro radici assorbono il rame dal terreno.

Come immagazzinare il rame

Solo una piccola quantità di rame nel terreno è in forma solubile e può essere assorbita dalle piante. Comunque, dal momento che di rame ce ne vuole poco, è sufficiente per le loro necessità. Però gli animali da allevamento si nutrono di queste piante: stanno un gradino più in alto nella catena alimentare. La piccola quantità di rame nelle piante non è però sufficiente per la normale crescita di questi animali, quindi il rame viene spesso aggiunto come nutriente per animali come bovini, suini e polli. Questo previene situazioni di carenza che riducono la loro crescita.

3. Il rame contro i germi pericolosi

Tubi puliti

Il rame viene usato per fare tubi che trasportano l’acqua potabile e l’acqua per il riscaldamento. Infatti ci protegge dalla crescita di batteri dannosi come la Legionella, che può vivere nei tubi e nei serbatoi di accumulo, soprattutto se l’acqua è stagnante

Antibatterico

Il rame è spesso usato contro i batteri è può essere importante per le disinfestazioni. Nelle piante, il rame viene usato contro i funghi parassiti che crescono sulle foglie o per eliminare batteri ed insetti che danneggiano i raccolti. Per esempio, viene utilizzato per proteggere le viti da cui otteniamo l’uva.

Il rame in cucina

Un piano di lavoro in rame può essere utile in cucina nella preparazione dei cibi. Infatti il rame riduce la contaminazione dei batteri (come l’E-coli) e diminuisce la possibilità di contaminazione. Il rame è usato anche per le pentole e padelle, grazie alla sua durata, la resistenza alla corrosione e la sua ottima conduzione del calore.

4. Leghe e monete

Leghe

Quanche volta è meglio aggiungere qualche elemento al rame per migliorare le sue caratteristiche: abbiamo così una lega, che può essere più forte, più resistente alla corrosione o avere un diverso colore.

Per esempio, l’ottone è la lega di rame e zinco: è più dura e robusta, con un bel colore giallo. Mantiene le sue proprietà antibatteriche, che sono ideali per oggetti come maniglie, interruttori della luce e rubinetti.

Monete più sane 

Il rame viene usato da millenni per fare monete. Queste “restano in giro” per anni ed è impossibile sapere quante volte sono passate di mano in mano.

Normalmente non laviamo le mani prima e dopo avere toccato le monete, che diventano così un veicolo per diffondere le infezioni. Poichè il rame è antibatterico, questo aiuta a impedire o limitare questa maniera di diffondere i batteri, che non sopravvivono sulle monete in rame o lega di rame.

Il rame e l’Euro

Il rame offre leghe di colori differenti. Per le prime monete dell’euro, sono state impiegate 184.000 tonnellate per produrre gli 8 tipi di monete.

La moneta da 1 € ha un anello esterno di colore dorato ed è una lega di rame con zinco e nickel (75% di  rame, 20% di zinco e 5% di nickel) mentre la parte centrale è di color argenteo, formata da rame e nickel (75% di rame e 25% di nickel). La moneta da 2 € è simile, ma con le leghe scambiate di posto. Le monete da 10, 20 e 50 centesimi  contengono 89% di rame. Infine le monete da 1, 2 e 5 centesimi sono di acciaio, ma rivestito di rame.

Condurre l’elettricità

Le macchinette distributrici che vendono bibite, snack, patatine, ecc. devono sempre controllare che sia stata inserita la moneta giusta. Per farlo, devono misurare la conduzione elettrica della moneta. La composizione delle monete è stata scelta per dare la giusta ed esatta conduziine elettrica.

Maggiore durata 

Il rame resiste alla corrosione: significa che non scurisce facilmente e resta brillante per molto tempo: le monete di rame sono pensate per durare almeno 30 anni.

Il rame può essere riciclato quando la moneta raggiunge il termine della sua vita utile: la moneta viene allora recuperata e fusa per ottenere una nuova moneta di rame (o un altro oggetto con la stessa composizione).