Soft Home – Interior and digital experience al Salone del Mobile

Milano, aprile 2016. In occasione del Salone del Mobile 2016, Elle Decor Italia – mensile
di interior design che da più di 25 anni racconta gli stili di vita e i nuovi modi di abitare – presenta un nuovo progetto installativo sull’abitare contemporaneo: “Soft Home. Interiors and Digital Experience”. Il titolo della mostra rimanda alla duplice accezione del termine soft, sia come abbreviazione di Soft-Tech sia di Soft-ness, attributo di una casa accogliente, morbida e confortevole. Il visitatore percorrerà interni animati da una tecnologia sofisticata, di semplice uso, intuitiva e non intrusiva. Soft Home offre un’interpretazione positiva di come la tecnologia possa aiutare le relazioni interpersonali, permetta di scoprire nuove possibilità di intrattenimento, faciliti la vita quotidiana e generi bellezza e benessere.
Accolti da un Giardino Domestico indoor, i visitatori possono attraversare stanze dai nomi evocativi come il Salotto Ispirato (legato al tema del collezionismo d’arte digitale), la Galleria Squillante (dove ascoltare il suono dei materiali, tra cui il rame), la Camera Onirica (con flash-back sulla giornata dei proprietari e dove un compiacente armadio fornisce suggerimenti per un look personalizzato), il Bagno Lezioso (con specchio parlante) e la Cucina Croccante (una cucina reale con menu virtuali). Da non perdere La Galleria dei Ritratti,che porta in mostra oggetti e arredi in immagini d’autore.

Per tutta la durata dell’esposizione un salotto open-air allestito nel cortile con arredi di design e affacciato sul giardino interno, offrirà al pubblico occasioni d’incontro e pause relax, con servizio bar.

Perche il rame?

Come detto, nella Galleria Squillante dove sarà possibile ascoltare il suono dei materiali. E’ qui che l’Istituto Italiano del Rame sarà protagonista, offrendo un’interpretazione  di come il Rame, materiale molto apprezzato nel  mondo del  design,  possa essere lavorato con infinite possibilità,  puro o nelle sue leghe – bronzo e ottone. E’ un materiale che presenta, oltre alle caratteristiche uniche della malleabilità, duttilità e lunga durata, una affascinante resa cromatica per la gamma dei colori con sfumature dal rosso al verde, passando dal color testa di moro.Un progetto installativo che rivela la forte identità e il potenziale tecnico ed estetico di questo materiale plurimillenario.

Dove:

Il percorso immersivo, costellato di sorprese esperienziali, si snoda negli spazi di  Palazzo Bovara, edificio neoclassico in Corso Venezia 51 a Milano, che ospitò Stendhal nell’Ottocento e fu restaurato nel secondo dopoguerra da Piero Portaluppi.

Quando:

La mostra Soft Home verrà inaugurata l’11 aprile alle h 12.00 a Palazzo Bovara. È aperta dall’11 al 24 Aprile 2016 con ingresso gratuito.

Orari:

lunedì 11 aprile: h 15.00 — 20.00
da martedì 12 a domenica 17 aprile: h 10.00 — 20.00
da lunedì 18 a domenica 24 aprile: h 9.00 — 19.00